fbpx

Impegno: sostegno e solidarietà a realtà "ITC Galiani"

Scritto da Mario Tizzano Il . Inserito in A gamba tesa

galiani-itc-napoli-vandali-diario-partenopeo

Si contano i danni, tanti. Ammontano a circa 200 mila euro. Sono stati rubati computer e lavagne interattive multimediali, rotte fotocopiatrici e danneggiate alcune porte.
Questo è lo scenario inquietante che la Preside, Armida Filippelli, ha dovuto sopportare, all’indomani della disgrazia accaduta nell’Istituto Galiani, in Via Don Bosco.

«Grazie al lavoro dei tecnici della Provincia di Napoli, prontamente intervenuti dopo gli atti vandalici che hanno devastato l'Itc Galiani, posso affermare che la scuola riaprirà già il prossimo lunedì 1 dicembre». Così ha affermato l'assessore alle Politiche scolastiche della Provincia di Napoli, Maurizio Moschetti.

Parole di speranza forse, e tante ne sentiamo pronunciare in questi giorni. Parole che dovranno essere spiegate a quei ragazzi, senza un banco su cui aprire i libri, ma che credono ancora nella forza della cultura, che sperano un giorno di avere un città vivibile e senza violenze. Una città nella quale non si contino più tragedie.

La stessa Preside Filippelli richiama l’attenzione per una catastrofe che definisce "annunciata", quasi certa di quello che sarebbe successo.

In questo momento le indagini delle forze dell’ordine stanno facendo il loro corso; si cercano i responsabili dell’accaduto, con la speranza che, anche questa volta, lo spirito civile prevalga sull’omertà di molti.

Intanto forte è l’appoggio di tanti concittadini e persone del posto. Non ultima l'idea promossa da Gisberto Rondinella, portavoce del Coordinamento IV Municipalità, per far incontrare giovani, famiglie e corpo docenti in Piazza Carlo III, per discutere di quanto successo e per organizzare una nuova iniziativa di solidarietà, che abbia come oggetto la legalità e la buona scuola campana. Dello stesso avviso anche l'Onorevole PD Leonardo Impegno: “le giuste rivendicazioni degli studenti non possono essere confuse con manifestazioni violente, quanto ingiustificabili”. Il deputato PD, schieratosi a favore della legalità, mostra tutto il suo sostegno ai ragazzi, alle loro famiglie e in particolar modo alla preside definendola strenua protagonista nella lotta per ridare importanza e un ruolo fondamentale alla scuola.

"Assicuro il mio sostegno ai giovani del quartiere che si incontreranno domani pomeriggio in prossimità dell'Itc Galiani, in piazza Carlo III, insieme a docenti e residenti per discutere di quanto è accaduto e garantire una piena ripresa delle attività scolastiche. In un quartiere difficile - conclude - non può venir meno un presidio di legalità democratica quale è rappresentata dall'istituto Galiani".