fbpx

Eduardo 30 e lode

Scritto da Raffaele Annunziata Il . Inserito in Teatro

eduardo 30 e lode

Il 2014 è l’anno del trentennale della morte di uno dei più grandi commediografi del 900: Eduardo De Filippo. Maestro di Teatro, di vita, Eduardo ha saputo raccontare come nessuno l’uomo del suo tempo, sapendo coglierne le diverse sfaccettature attraverso la tessitura di personaggi complessi ma al tempo stesso comuni interpreti del quotidiano. L’opera eduardiana è ragionata e riflessiva non rinunciando però a toni di intensa drammaticità. Perfino il suo umorismo non scade mai nella risata grassa e volgare, anzi risulta essere fine e sorridente.

In questi giorni il grande maestro viene celebrato e ricordato nella sua città. In particolar modo pongo l’attenzione sui paesi Vesuviani: a San Giuseppe Vesuviano la compagnia teatrale amatoriale Gli amici del signor G ha organizzato, col patrocinio del comune e con la direzione artistica dell’attore professionista Gianni Parisi, presso il Cinema Teatro Italia una rassegna intitolata "Eduardo 30 .. e lode" proprio per omaggiare il grande maestro partenopeo. La rassegna non prevede un biglietto d’ingresso né un abbonamento: il Comune ha preferito offrire questo evento per incentivare e meglio diffondere questo tipo di manifestazioni, tentando inoltre di riavvicinare la gente all’antica arte del Teatro.

Il primo appuntamento ha avuto luogo ieri 3 Dicembre e ha visto esibirsi la compagnia teatrale Il Dialogo. Questa bellissima realtà di Cimitile ha portato in scena, con l’attenta regia di Ciro Ruoppo, l’opera di Eduardo “Non ti Pago”. Come inizio di rassegna davvero niente male: Il Dialogo ha saputo rendere al meglio un testo apparentemente semplice ma che invece ha in sé l’ironia e il “dramma” della Napoli superstiziosa e devota.

La rassegna prevede in tutto tre spettacoli. Conclusasi la prima, restano le date 9 e 17 Dicembre. Il 9 Dicembre vedremo esibirsi sul palco del Cinema Teatro Italia la Compagnia teatrale “Antonio Merone” di Sant’Anastasia che, calandosi anche nel contesto natalizio, porterà in scena la famosissima opera “Natale in casa Cupiello” con la regia di Antonio Merone. Il 17 Dicembre, in fine, saliranno sul palco gli organizzatori di questa rassegna celebrativa, ovvero Gli amici del signor G da San Gennarello di Ottaviano. Nell’ultimo appuntamento vedremo interpretata l’opera “Questi fantasmi” con la regia di Gianni Parisi. Una conclusione con i fiocchi!

Bisogna sempre sostenere questo tipo di manifestazioni soprattutto perché amatoriali, cioè fatte da persone che non traggono dal teatro il loro pane quotidiano, persone che hanno tutt’altri problemi e impegni. Proprio per questo vanno apprezzate queste realtà, perché riescono a conservare in modo più autentico una passione come quella per il teatro, riescono a tenere in vita una cultura sempre meno popolare ma che del popolo ha fatto da sempre la storia

Per info: https://www.facebook.com/events/680894075342737/?ref=3&ref_newsfeed_story_type=regular