fbpx

Vac 'e Press

Napoli e non solo nell'immediatezza della notizia.

Riflessioni a 360° su quel che succede dentro e fuori i confini nazionali.

La Gaiola, un patrimonio da tutelare

Scritto da Massimo Calise Il . Inserito in Vac 'e Press

Le 8 Spiagge più belle di Napoli 6m66fflhykj7fp8an8a4fccwj8untjhpropetotzv78

Da pochi giorni è stata riaperta al pubblico l’Area Marina Protetta della Gaiola gestita dalla CSI Gaiola ONLUS; per l'accesso, gratuito e contingentato, è necessario prenotarsi sull’apposito sito; la regolamentazione non ha mancato di suscitare polemiche, particolarmente virulente sulle reti sociali.

L'equilibrio magico tra miseria e benessere

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Vac 'e Press

unnamed

Napoli è una città sospesa tra miseria e benessere. Chi ha un reddito fisso (e sono pochi napoletani) è un privilegiato e se lo tiene stretto stretto. E' uno stipendio da lavoro soprattutto nel settore pubblico, dove rimangono ancora molti impiegati fino all'età della pensione.

Mondragone: la sagra del caciosciacallo

Scritto da Paolo Catanzariti Il . Inserito in Vac 'e Press

 salvini mozzarella

Un certo tipo di propaganda è ormai vecchia, è stagionata. Un certo sciacallaggio mediatico, che ha fatto le sue fortune in una certa stagione, in un certo strato della popolazione, ormai non è più efficace, non fa più paura non porta più consensi. Dopo aver vissuto la paura, quella vera, i loro slogan vuoti e privi di significati e di risposte concrete, non fanno più paura a nessuno.

Fase 3: 14 luglio, riaprono i locali notturni in tutta Italia

Scritto da Paolo Catanzariti Il . Inserito in Vac 'e Press

discoteca

A Napoli, lo stop del TAR, no ai tavolini in più davanti ai locali. Intanto in Puglia, già dallo scorso weekend, riaprono pure le discoteche all'aperto.
Caos normativo, il Tar sospende l'ordinanza di de Magistris, accogliendo la richiesta del comitato "Chiaia viva e vivibile". Il Comune: "Esterrefatti da freni ad attività economiche, valuteremo caso per caso". Intanto in Puglia, i locali già riaprono. Per il primo weekend di riapertura dei locali all'aperto, discoteche piene. Polemiche per la riapertura delle piste da ballo, tanti video e foto sui social di persone indignate che mostrano il mancato rispetto delle distanze di sicurezza e senza mascherina. Ma cosa c'è da sorprendersi?

Complottismo e verità nella storia

Scritto da Marco De Vivo Il . Inserito in Vac 'e Press

immagine articolo

Da quando esiste l’uomo sono esistiti i complotti, da Giulio Cesare a Adolf Hitler, alcuni riusciti altri meno, altra cosa è la teoria del complotto o, potremmo dire, la sindrome da complotto. Queste teorie sono ricostruzioni dei fatti che criticano la verità come è comunemente accettata dall’opinione pubblica: tali ipotesi non sono dimostrabili per definizione, altrimenti smetterebbero di essere teorie ma fatti.

Sparpagliati verso la Festa della Repubblica 2020

Scritto da Massimo Calise Il . Inserito in Vac 'e Press

Festa della Repubblica 1 1600x900

È noto che la coesione sociale non è una marcata caratteristica degli italiani; qualcuno si è illuso che crescesse nella prima fase dell’epidemia di Covid-19 ma già quella successiva ci ha richiamato alla realtà. La crisi accentua le divisioni e i provvedimenti della cosiddetta ripartenza, anche per la limitatezza delle risorse, creano più malessere di quanti ne plachino; senza coesione sociale non c’è intervento economico che basti.

Il debito di Napoli città: come ne usciremo?

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Vac 'e Press

piazza municipio

Sarà difficile sostenere che il debito accumulato dalla città di Napoli negli anni (più di quaranta anni dal secolo scorso ad oggi) è un debito ingiusto, privo di ogni fondamento giuridico, addirittura privo di responsabilità politica. Chi sarà in grado di sostenere questa tesi, a parte alcuni studiosi isolati e naturalmente gli amministratori di Palazzo San Giacomo?

Tanto tuonò che non piovve

Scritto da Giovanni Oliviero Il . Inserito in Vac 'e Press

renzi

La linea politica di Italia Viva, o meglio di Matteo Renzi, è oramai riassumibile nel detto «tanto tuonò che non piovve».
Il leader di IV è prigioniero di se stesso, imprigionato in una enorme autoesaltazione personale e della sua creatura politica che, sondaggi alla mano, è più che marginale nello scenario politico italiano.

I giovani, i nuovi untori

Scritto da Umberto Cortese Il . Inserito in Vac 'e Press

coronavirus roma GettyImages 1209196850 1024x681

Oggi vorrei parlare dei nostri ragazzi. Vorrei precisare che non è mia intenzione protestare sul fatto che sono stati chiusi nelle loro case per due mesi.

Niente di grave e la situazione richiedeva questo sacrificio e sono stati veramente in gamba.

Napoli è na’ carta sporca? Due sguardi diversi sulla città

Scritto da Massimo Calise Il . Inserito in Vac 'e Press

open house napoli worldwide 870x522

Italo Calvino ne “Le città invisibili” sostiene che è l’umore di chi guarda che dà alla città la sua forma. Descrive una di esse, Zemrude, dove vivono alcuni abitanti che osservano la città allegri con lo sguardo in su e altri, tristi, guardando in giù. Mi sono rammentato di questa mia vecchia lettura alcuni giorni orsono constatando lo spirito diverso con cui ho osservato Napoli a distanza di solo poche settimane. Infatti, ci sono tornato alla fine del 2019, ho avuto appena il tempo di assaporarne l’aria che il coronavirus mi ha segregato, come tanti, in casa. Questo brusco cambiamento ha accostato nella mia mente due diverse visioni della città; diversissime ma, per me, entrambe vere.

Lettera di una docente napoletana a Vittorio Feltri

Scritto da Chiara Orabona Il . Inserito in Vac 'e Press

napoli feltri

Riceviamo e pubblichiamo la lettera, indirizzata al direttore di Libero, Vittorio Feltri, scritta da una docente napoletana, insegnante di italiano, Chiara Orabona. La Redazione

Gentile, “Altissimo”, Sig. Direttore Vittorio Feltri

La sua facies di uomo erudito, aristocratico, di nordica compostezza ed educazione, cela, in realtà, - senza neanche scendere troppo in profondità - un’anima infima e triviale (da far impallidire anche i più rozzi braccianti impiegati nei campi di pummaroli), misantropa e profondamente ignorante, a dispetto del ruolo e del potere che detiene.

E il mare, il mare, il mare sta sempe llà

Scritto da Paolo Catanzariti Il . Inserito in Vac 'e Press

IMG

"E il mare il mare,il mare sta sempe llà, tutto spuorco chino 'e munnezza e nisciuno 'o vo' guardà'"

Così Pino Daniele in un suo pezzo nel 1979 , ed oggi...

Oggi, a più di un mese dall’inizio delle misure di distanziamento sociale, le restrizioni alla mobilità per la popolazione, lo stop alla quasi totalità delle attività umane, industriali e commerciali, la natura sta dando enormi segnali e sta riprendendo i suoi spazi.