fbpx

Il Palazzo

Dai palazzi del potere di Napoli a quelli di Roma.

Le più delicate questioni istituzionali esaminate da specialisti del settore.

Tutti i cittadini sono uguali, ma gli immigrati sono diversi dai cittadini

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in Il Palazzo

Donna immigrata

La nostra Costituzione (difesa con le unghie e i denti) è razzista: "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale [...] è compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese". Si parla nel testo di cittadini non di individui: gli apolidi, i rifugiati, gli extracomunitari che tutele costituzionali hanno? L'uguaglianza che dovrebbe demolire il razzismo è essa stessa smentita dal suo baluardo costituzionale (art. 3 Cost).

Intervista a Simone D'Andrea, un giovane ex militante del PD Napoli

Scritto da Samuele Di Giorgio Il . Inserito in Il Palazzo

simone dandre

Mi sono chiesto come fosse guardare il PD dall'esterno, ma la prospettiva di chi gli è sempre stato avverso è più che nota da tempo. Per questo ho deciso di intervistare Simone D'Andrea, un giovane, un ragazzo che ha militato tra le fila dei Giovani Democratici e che ha, poi, deciso di cambiare rotta, aderendo al nuovo movimento di Civati, Possibile. Ne è nata una conversazione ricca di spunti e di critiche costruttive al più grande partito di centrosinistra italiano.

La buona politica aiuta l'economia

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Il Palazzo

politica buona economia

Viviamo in un'epoca di declino della politica. Sono tramontati i grandi scenari, i saldi princìpi, le ambizioni legittime che fino a trent'anni fa sollecitavano i cittadini ad impegnarsi in politica, a partecipare alla vita di un partito, a votare fedelmente un simbolo, ad assegnare nelle elezioni la preferenza a un candidato meritevole per il Parlamento, il Consiglio comunale, la Regione.

Intervista a Marco Gentili, Co-presidente dell'Associazione Luca Coscioni, sul Nomenclatore Tariffario e il nuovo Piano Sanitario Nazionale

Scritto da Angela Pascale e Fabrizio Ercolani Il . Inserito in Il Palazzo

intervista

Classe '89, da sempre impegnato con l'Associazione Luca Coscioni e consigliere Comunale di Tarquinia, con lui, sperimentiamo una cosa nuova, una collaborazione tra vari giornali, due legati a lui territorialmente, L'extra e il Corriere di Viterbo, e il terzo, Qualcosa di Napoli, poiché due anni fa fu proprio un parlamentare napoletano, Leonardo Impegno, a presentare, con la stretta collaborazione dell'Associazione Luca Coscioni e dell' avv. Filomena Gallo, un'interrogazione parlamentare sul Nomenclatore Tariffario.

La diatriba Saviano - De Magistris: l'ennesimo regalo alla camorra

Scritto da Antonio Zapelli Il . Inserito in Il Palazzo

DE MAGISTRIS SAVIANO

L’anno nuovo si è aperto con il “solito” scontro tra il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris e lo scrittore Roberto Saviano, accusato di arricchirsi sulla “pelle” dei napoletani. A Napoli "più si spara, più cresce la tua impresa. Non posso credere che il tuo successo cresca con gli spari della camorra". Così, con un durissimo post su Facebook, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, si rivolge allo scrittore Roberto Saviano per il quale a Napoli nulla sta cambiando. 

L'esame di avvocato: io copio, tu no?

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Il Palazzo

concorso 640

Caro lettore,
innanzitutto ho l’obbligo di presentarmi : sono Gennaro Esposito, ho 26 anni e sono un praticante avvocato. Lo so che si dice di noi in giro, ma, ti prego di credermi, le cose non stanno come pensi. Non vorrei perdere tempo eccessivo nell’elencare gli svariati luoghi comuni che circondano la mia professione: gioco d’anticipo e ti dico che sono tutti veritieri, purtroppo. È, dunque, inutile dire che non siamo tutti ciucci, imbroglioni ed ipocriti: i numeri, le facce e i tribunali dimostrano più o meno quotidianamente che ho tendenzialmente torto marcio.

Il 2017 alla prova delle politiche del lavoro

Scritto da Valter Catalano Il . Inserito in Il Palazzo

Catalano

Dopo le parole di Papa Francesco e del Presidente Mattarella, i riflettori dell’agenda politica si sono riaccesi sul tema del #lavoro, in particolare sulla disoccupazione giovanile che nel nostro paese non accenna ad arretrare. Gli ultimi giorni del 2016 si sono chiusi con le aspre polemiche suscitate dai commenti del Ministro del lavoro Giuliano Poletti che preferisce tutto sommato “non avere tra i piedi” i giovani connazionali che hanno deciso di emigrare in cerca di un'occupazione.

Vendere tutto (o quasi) per la salvare la “Sint”: lavori in corso per il termalismo stabile

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Il Palazzo

terme di stabia

Diciamolo subito, per evitare equivoci: la posizione assunta dal Sindaco Pannullo è di buon senso. La vendita di alcuni beni appartenenti alla Sint, la partecipata comunale stabiese, è la cosa meno dolorosa e più giusta da fare. Rispetto al passato, infatti, si è andati in una direzione più logica, seppur spiacevole: vendere tutto ciò che non risulta essere propriamente strategico per lo svolgimento delle future, possibili ed eventuali attività termali (l’Hotel delle Terme, per intenderci, è salvo).

In Europa con l'Ombrello

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Il Palazzo

ombrello

Mi rivolgo a voi, socialdemocratici, socialisti, democratici, popolari, liberali, cattolici e moderati tutti. Qualcuno di voi è più a sinistra, qualcuno più a destra, ma la sostanza non cambia. Siamo messi male, e, stavolta, rischiamo grosso. Se il 2016 è stato l’anno delle sconfitte parziali, in giro per l’Unione, il 2017 sarà l’anno della verità.

Equitalia sconto flop

Scritto da Giuseppe Pedersoli Il . Inserito in Il Palazzo

equitalia

Chi di voi è senza debiti verso Equitalia, scagli la prima cartella. I napoletani liberi da estratti di ruolo, fosse anche per un piccolo residuo di una vecchia tassa sulla spazzatura o per un’infrazione al codice della strada, sono una razza in via di estinzione.