fbpx

Port'Alba

Dal nome dello storico mercato dei libri cittadino, uno sguardo sul teatro, la musica, la letteratura e tutto ciò che è cultura, rigorosamente "made in Napoli"

Lucio Amelio e l’oro artistico di Napoli in mostra al MADRE

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Mostre

Lucio Amelio e loro artistico di Napoli in mostra al MADRE

Un mese in più. E' il regalo che il Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina (MADRE) di Napoli fa ai propri concittadini e ai tanti turisti che arriveranno per le vacanze di Pasqua in città, affinché non perdano la mostra "Lucio Amelio: dalla Modern Art alla genesi di Terrae Motus (1965-1982)", visibile fino a lunedì 6 aprile 2015. Una proroga figlia del successo della personale che ricostruisce la vicenda artistica ed umana del maggiore gallerista italiano del Novecento, purtroppo poco conosciuto dalle generazioni più giovani.

La “street art” entra al PAN di Napoli con #OBEY di Shepard Fairey

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Mostre

2015.02.19 - Mostra Obey

Ultimi giorni per poter ammirare le opere dello statunitense Shepard Fairey, meglio conosciuto come Obey, uno dei maggiori esponenti della street art, in mostra al PAN (Palazzo delle Arti Napoli, via dei Mille 60) fino al 28 febbraio 2015. Dopo il successo della personale di Andy Warhol (recensita dalla nostra testata lo scorso 18 aprile 2014), con oltre 45.000 visitatori in soli tre mesi (aprile-luglio 2014), il museo partenopeo continua dunque il suo percorso di esplorazione dell’arte contemporanea attraverso l’opera di artisti considerati “di rottura”.

La storia di Frida Kahlo raccontata da Manuel Lieto

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Mostre

MUGNOLO1

"Le cicatrici sono aperture attraverso le quali un essere entra nella solitudine dell'altro". Titolo : La Passione di Frida Kahlo Autore : Manuel Lieto Tecnica: Trittico, acrilico su tela. “La Passione di Frida Kahlo” è la terza opera di Manuel Lieto, giovane talento artistico partenopeo, nato a Napoli e attualmente residente presso il quartiere Materdei.

Il ritorno a Napoli di William Kentridge negli spazi della galleria Lia Rumma

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Mostre

2014.05.15 - Mostra Kentridge

La città poliedrica per eccellenza ospita l’artista più caleidoscopico in circolazione. Si può riassumere così il ritorno a Napoli di William Kentridge, il più noto artista sudafricano contemporaneo, negli spazi della galleria Lia Rumma (via Vannella Gaetani 12), con una personale che sarà possibile visitare fino a sabato 26 luglio 2014.

Il rapporto tra Warhol e Napoli in mostra al PAN

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Mostre

2014.04.18 - Mostra Warhol

Andy Warhol e Napoli, un legame molto più profondo di quel che, in apparenza, si possa pensare. Un rapporto, artistico e mentale, nato grazie al sodalizio con il grande gallerista napoletano Lucio Amelio, scomparso nel 1994, che portò Warhol per la prima volta in città nel 1980, e che è oggi ricostruito nella mostra “Andy Warhol: Vetrine”, a cura di Achille Bonito Oliva, di scena al PAN (Palazzo delle Arti Napoli, via dei Mille 60) da oggi, venerdì 18 aprile, fino al 20 luglio 2014.

U.G.L.Y. o i tormenti di una generazione secondo Vittoria Piscitelli

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Mostre

2013.12.10 - Mostra Vittoria Piscitelli

In principio, fu la musica. Poi, la moda. La fotografia. Le arti figurative. Con queste poche quanto decisive pennellate è possibile definire le tappe che Vittoria Piscitelli ha percorso per arrivare a “U.G.L.Y. – U Go Losing Yourself” la prima personale nella sua città natale, inaugurata lo scorso venerdì 6 dicembre 2013 presso la galleria D’Ayala 6 – Deposito d’Arte, in via Mariano D’Ayala 6, nel cuore del quartiere Chiaia.

La galleria Lia Rumma ospita la nuova personale di Anselm Kiefer

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Mostre

2013.11.27 - Mostra Kiefer

Si intitola “Walther von der Vogelweide - für Lia” la nuova personale di Anselm Kiefer inaugurata lo scorso sabato 23 novembre 2013 presso la galleria di Lia Rumma, in via Vannella Gaetani 12. Già dal titolo appare come sia forte il legame fra l’autore tedesco e la nota gallerista napoletana – e per esteso, il legame fra Kiefer e Napoli tutta.