fbpx

Port'Alba

Dal nome dello storico mercato dei libri cittadino, uno sguardo sul teatro, la musica, la letteratura e tutto ciò che è cultura, rigorosamente "made in Napoli"

In trasferta a Gaeta (seconda parte)

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Port'Alba

Gaeta

Con Ruggiero Il Normanno (verso il 1140) Gaeta divenne città di confine del ‘grande regno’ verso lo Stato della Chiesa, assumendo nel contempo un graduale carattere di piazzaforte con varie cortine di bastioni e di opere fortificate, tanto che sarà poi definita la ‘chiave del Regno di Napoli’.

In trasferta a Gaeta (prima parte)

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Port'Alba

Gaeta

Gaeta, meta (da qualche anno non solo estiva) di tanti turisti provenienti dalla Campania. Mitico e avvolto da leggende l'origine del nome di Gaeta (Cajeta). Virgilio (Eneide, VII, 1-4), ove morì la nutrice di Enea, avrebbe dato il nome al luogo.

Pompei sforna tesori. L’antico carro da parata è un reperto eccezionale

Scritto da Vittoria Ziviello Il . Inserito in Port'Alba

925ab339 b378 404e 882d 846d70de6c5a

Il Parco archeologico di Pompei sta vivendo un periodo particolarmente florido dal punto di vista dei ritrovamenti. Dopo la scoperta, pochi mesi fa, dei corpi di un dominus con il suo schiavo e di un’antica tavola calda con un bancone perfettamente ornato e intatto, adesso è la volta di uno straordinario carro cerimoniale (probabilmente destinato alle cerimonie nuziali) con raffigurazioni erotiche.

Zuchtriegel: il nuovo direttore del Parco archeologico di Pompei

Scritto da Maddalena Maria Sorbino Il . Inserito in Port'Alba

6030f6742700008003682248

Pompei è un prezioso gioiello dall’inestimabile potenza ed importanza. A partire dalla fine del XVIII secolo sono stati riportati alla luce i resti dell'antica città romana: le indagini archeologiche hanno restituito non solo pitture, mosaici, suppellettili ed edifici, ma hanno permesso di ricostruire lo stile di vita in epoca romana. Il sito archeologico pompeiano, insieme a quelli di Ercolano e Oplonti, è stato dichiarato patrimonio dell'umanità dall' UNESCO nel 1997.

“ROAD TO FANTASY DAY 2021” Ha Inizio Il Fantasmagorico Ritorno della Kermesse Vesuviana del Fantastico.

Scritto da Francesco Verdosci Il . Inserito in Port'Alba

Fantasy Day ONLINE COSPLAY 2021

Anche in tempo di Pandemia, dove da un anno ormai sembra di vivere sul set del più classico dei film FantaHorror catastrofici, Il FANTASY DAY di San Giorgio a Cremano riparte più fantasy che mai. L’edizione 2021 della consolidata kermesse, che ancora una volta riempie di magia i luoghi già incantati della cittadina vesuviana patria di Massimo Troisi, si rinnova e s’arricchisce, continuando sulla scia del grandioso successo delle precedenti edizioni, regalando agli oramai migliaia di aficionados importanti collaborazioni con le più affermate realtà del settore comics e fantasy quali la Scuola Italiana di COMIX, il quotidiano online SENZALINEA, il KC Group e le varie Associazioni ludiche e di Rievocazione storica che, sempre più numerose, presentano al pubblico le loro iniziative e performance inedite.

Half Digital Running Festival 2021

Scritto da Anna Laura Zamprotta Il . Inserito in Port'Alba

1080 1080 Insta 1

Anche quest’anno la città di Napoli rinnova il sodalizio tra l’accoglienza e la tradizione podistica con la Napoli Half City Marathon.

Per poter partecipare alla gara, i runner, dovranno registrarsi nell’area dedicata sul portale entro il 28 febbraio.

I centosessant'anni dall'assedio di Gaeta (prima parte)

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Port'Alba

Assedio di Gaeta

Lo scorso 13 febbraio è stato il 160° anniversario dalla fine dell'assedio di Gaeta. Dopo le battaglie del Volturno, del Garigliano e di Mola di Gaeta (nonostante il nome appartiene al comune di Formia), i borbonici si asseragliarono a Gaeta per tentare l'ultima resistenza. Nella fortezza si trovavano già il deposto Francesco II, la regina Maria Sofia e il loro seguito di funzionari e cortigiani.

Carlo Pisacane

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Port'Alba

Pisacane

(Napoli 1818-Sanza, Salerno 1857). Ufficiale borbonico di famiglia aristocratica e di idee liberali, nel febbraio 1847 fuggì da Napoli a Parigi con Enrichetta di Lorenzo, moglie di tale Dionisio Lazzari.

Errico Malatesta

Scritto da Antonio Capotosto Il . Inserito in Port'Alba

Malatesta

Anarchico (Santa Maria Capua Vetere 1853-Roma 1932). Nel 1872 entrò a far parte della I Internazionale di cui divenne uno dei dirigenti in Italia. Arrestato nel 1877 per aver partecipato alla rivolta del Matese, dal 1883 al 1884 pubblicò a Firenze la rivista ‘La questione sociale’.

Pietrabbondante: il Santuario Italico

Scritto da Luca Murolo Il . Inserito in Port'Alba

WhatsApp Image 2021 01 31 at 14.47.42

Questo sito è probabilmente la miglior testimonianza della civiltà sannita arrivato ai giorni nostri. Ubicato nelle immediate vicinanze del paesino di Pietrabbondante in Molise, è fuori dagli itinerari turistici e commerciali, oggigiorno, come 2000 anni fa, quando fu abbandonato dai Romani, perché ritenuto senza importanza, relegato in questa regione aspra e fuori da ogni rotta commerciale.