fbpx

Vac 'e Press

Napoli e non solo nell'immediatezza della notizia.

Riflessioni a 360° su quel che succede dentro e fuori i confini nazionali.

Stabia, la città bipolare: dalla disillusione edilizia al “polmone turistico”

Scritto da Mauro Malafronte e Riccardo Buonanno Il . Inserito in Vac 'e Press

stabia turismo

Pare ormai chiaro: su Corso De Gasperi la politica stabiese ha deciso di non decidere. Si è nascosta, come se fosse di troppo. Certo, lo scenario si presentava quanto mai complesso, tra sogni turistici ed oneri di urbanizzazione (unico vero ossigeno per le casse comunali). A questo, si aggiungano politiche nazionali pensate appositamente per drogare il morente comparto edilizio.

Napoli Virgiliana e la leggenda che protesse il golfo

Scritto da Francesca Ciampa Il . Inserito in Vac 'e Press

Ciampa1

Napoli è sempre stata nota, fin dagli albori, per la bellezza delle sue tradizioni culturali, per la magnificenza dei monumenti, lo sfarzo delle costruzioni e per la piacevolezza paesaggistica e climatica. Di certo queste furono alcune delle ragioni alla base della scelta del celebre poeta Virgilio di farsi seppellire in questa terra. Il poeta esaltò Napoli nei “distinctis versiculis” del suo epitaffio, da lui stesso dettato e nel quale la città è indicata col nome di Parthenope, la puella innuba sepolta presso la tomba del poeta. Questo evento stravolgerà le sorti della città e la sua evoluzione urbanistica.

I registri dei tumori non vengono aggiornati dal 2009, più della metà dei cittadini campani privati dello strumento fondamentale per sconfiggere il cancro

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Vac 'e Press

registro tumori

I Registri tumori sono strutture impegnate nella raccolta di informazioni sui malati di cancro residenti in un determinato territorio, al fine di individuare i fattori di rischio delle patologie tumorali e di sorvegliare le strutture ospedaliere circa la bontà delle pratiche di prevenzione e della gestione del paziente oncologico.

Intervista a Don Carmine Autorino, parroco della parrocchia Maria Santissima del Soccorso sito in San Giovanni a Teduccio, Napoli

Scritto da Giovanni Oro e Daniele Simonetti Il . Inserito in Vac 'e Press

parrocchia san giovanni a teduccio

In occasione del cinquecentesimo anno di fondazione della Parrocchia di S. Maria del Soccorso di San Giovanni a Teduccio il parroco don Carmine Autorino è riuscito ad ottenere dalla Penitenzieria Apostolica Vaticana il decreto per celebrare un’anno giubilare parrocchiale straordinario; un’evento importante per il quartiere posto alla periferia EST di Napoli e per tutti i fedeli della zona impossibilitati ad andare in altre basiliche dove da pochi mesi si è chiuso l’anno giubilare straordinario indetto da Papa Francesco; pertanto segue un’intervista al parroco Don Carmine che ci spiegherà il senso di questa iniziativa.

Almaviva: la globalizzazione, i suoi benefici e i suoi dolori

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in Vac 'e Press

almaviva

800 posti di lavoro sono stati salvati dal naufragio di Almaviva, una società multinazionale italiana che gestiva un call center a Napoli avendo altre sedi anche a Roma e a Palermo. Mentre la filiale di Palermo è stata assorbita da un'impresa locale e quella più consistente di Roma è stata posta in liquidazione per l'inerzia dei sindacati locali, la sede di Napoli si è salvata grazie ad una laboriosa trattativa culminata con un referendum che ha visto l'80% dei dipendenti esprimere il consenso all'accordo raggiunto tra i rappresentanti di Almaviva e i sindacati.

Storia e ricetta della pastiera napoletana

Scritto da Emilia Sensale Il . Inserito in Vac 'e Press

pastiera napoletana

Al solo pensiero di una gabbia ci sentiamo stretti, chiusi in un posto che ci tiene fermi e dove ogni forma di ribellione sembra inutile. La grata dà la stessa sensazione non troppo piacevole, con la differenza che se rapportata a una finestra dà un senso di divisione tra due realtà che può anche tradursi in una sensazione di protezione, in qualcosa che allontana ogni pericolo.

Cyberbullismo, il reato in cui vittima e carnefice non hanno percezione e come riconoscerlo

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Vac 'e Press

cyberbullismo

Il cyberbullismo ovvero l’attacco continuo, ripetuto, offensivo e sistematico attuato mediante la rete è divenuto la causa di morte violenta più frequente tra gli adolescenti da quando i social (Fb, Twitter, Instagram, Snapchat, Ask tra i più utilizzati) sono diventati i mezzi più usati per l’interazione umana.

L’assurdo della guerra per il contrabbando delle “bionde”

Scritto da Francesca Ciaramella Il . Inserito in Vac 'e Press

bionde

Le chiamano “le bionde”. Posizionate molto spesso all’angolo di una strada, pronte per essere “smerciate” al primo avventore che si mostri interessato. Sono la più recente e forse accettata forma di commercio illegale della Napoli nord. A chi venisse in mente di allestire un punto vendita di “bionde”, sarebbe imposto il pizzo o almeno di corrispondere una buona percentuale in denaro del ricavato complessivo. Non sembrano intaccare minimamente la quotidianità del vicino perbene che scende al mattino per andare a lavorare, anzi per la comunità cittadina costituiscono una realtà consolidata.

Chi è Pulcinella?

Scritto da Lidia Crimaldi Il . Inserito in Vac 'e Press

pulcinella

Avete mai cambiato idea in meno di un minuto? Se sì, congratulazioni! Avete combinato una “pulcinellata”. Le misteriose origini di Pulcinella, maschera napoletana per antonomasia, affondano i paradigmi sin nella notte dei tempi. Più diffusa è la tradizione risalente al 1500, ma si narra di questa fantastica e irriverente figura già dal 1300 e precisamente nelle Fabulae Atellaneae. Vi è una parentela con una maschera del mondo antico detta Kikirrus, che potrebbe spiegare l’origine del nome “Pulcinella”, di derivazione apparentemente discendente da “pulcino”, benché il nome potrebbe essere legato al tono di voce stridulo dei buffoni.

Breve riflessione sui populismi

Scritto da Samuele De Giorgio Il . Inserito in Vac 'e Press

populismo

Seppur non pacificamente condivisa per via della sua indimostrabilità, la teoria del contratto sociale trova oggi innegabilmente, sul piano fattuale, terreno fertilissimo. Invero, senza dover necessariamente aderire a siffatta teoria, non si può non notare che i cittadini ripongano le loro speranze nell'agire dei governanti e che, da questi, attendano determinati risultati, più specificatamente dei miglioramenti della qualità di vita. Sfiduciati dall'agire dei governanti - che troppo spesso perseguendo interessi diversi, particolari, se non anche personali - i cittadini sembrano chiedere la restituzione di almeno una parte dei poteri e delle facoltà da sempre riservate allo Stato.

Intervista a Donatella Valentino dirigente dell’I.C. 47° Sarria-Monti

Scritto da Daniele Simonetti Il . Inserito in Vac 'e Press

skisj

Dirigente iniziamo dalla terribile vicenda del furto avvenuto nel plesso scolastico sito in via Bernardino Martirano.
Il giorno 6 febbraio 2017 la scuola Sarria-Monti del quartiere di San Giovanni a Teduccio si è svegliata con un profondo dolore causato dal furto di 27 pc. I primi ad accorgersene del triste accaduto sono stati un collaboratore e un membro dello staff. I.C. 47° Sarria-Monti era ritenuto rispetto al plesso Monti più sicuro in quanto collocato in un’area storica.

Con Trump le banche tornano libere di speculare?

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in Vac 'e Press

donald trump wall street

A meno di due settimane dalla sua nomina, con un sorprendente "Executive Order On Core Principles for Regulating the United States Financial System", il presidente Donald Trump ha cancellato la riforma di Wall Street e del mercato finanziario americano conosciuta come “Dodd-Frank Act”.