fbpx

Vac 'e Press

Napoli e non solo nell'immediatezza della notizia.

Riflessioni a 360° su quel che succede dentro e fuori i confini nazionali.

Quando la guerra è questione di fortuna: la crisi libica ad un passo da noi

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Vac 'e Press

crisi libica

“Non passiamo dall’indifferenza all’isteria”, dice Matteo. Dopo le bombe del 2011, dopo l’approssimazione con cui gli illustri pensatori italici hanno commentato la cosiddetta “Primavera araba” c’è bisogno di raziocinio. D’altra parte l’intervento militare, ad oggi, parrebbe l’ennesima avventura bellica priva di un’adeguata ponderazione delle sue prevedibili conseguenze: non ci si può mascherare dietro un’operazione di peace keeping, perché tale tipologia di intervento è formalmente deputata al mantenimento della pace.

La crociata italiana partirà?

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in Vac 'e Press

gentiloni libia

Mentre in Italia tutto prosegue nell'anormale norma: bagarre in Parlamento, ritardi nelle votazioni, parlamentari ballerini, minacce, accuse di democrazia sospesa, manifestazioni sindacali e così via; a poche centinai di chilometri dallo Stivale si è imposta l'Isis nella da ormai due anni, babelica Libia: l'Isis già presente in Cirenaica, ha preso di mira Tripoli.

Terapia del dolore e oppiofobia

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Vac 'e Press

10872699 10205433217937111 695138741 n

Il giornale online sui farmaci PHARMASTAR ha pubblicato la settimana scorsa (3 Febbraio 2015) un’intervista al Professore Giustino Varrassi, presidente della fondazione Paolo Procacci onlus, presidente dell’ European League Against Pain (EULAP), già professore ordinario di anestesia e rianimazione presso l’Università degli Studi dell’Aquila.

Roma come Amsterdam... e Napoli?

Scritto da Giuseppe Cozzolino Il . Inserito in Vac 'e Press

prostituzione-roma

Notizia di pochi giorni fa: Roma avrà il suo quartiere a luci rosse, merito del presidente della IX municipalità Andrea Santoro. Segnale dell'avanzare, anche in Italia, di una concezione liberale della prostituzione tipica delle maggiori città europee. Il progetto prevede un investimento minimo teso ad assicurare la presenza di operatori sociali che monitorino l'attività delle ragazze e multe fino a 500 euro ai clienti che vengono 'beccati' fuori zona, obiettivo principale combattere lo sfruttamento e tutelare le donne.

Lentamente muore chi non lavora

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in Vac 'e Press

disoccupato

È di poche settimane fa la notizia di un inversione di tendenza della percentuale disoccupati in Italia: infatti la disoccupazione è scesa a quota 13,2% della popolazione. Un dato che, nonostante tutto, ci porta inevitabilmente indietro di decenni.

Anixe ligo to parathiro

Scritto da Mario Bianchi Il . Inserito in Vac 'e Press

Lista-Tsipras

“Anixe ligo to parathiro”, (il greco è d’obbligo di questi tempi pieni di speranza) ho detto ieri sera a mia moglie, c’è bisogno di un po' d’aria fresca, qui sento odor di muffa, di cose e ragionamenti ormai superati, insomma a me tutto questo entusiasmo per la vittoria di Αλέξης Τσίπρας (regolarmente scritto) mi sembra proprio un’esagerazione.

i LEA che piacciono alla Lorenzin .

Scritto da Alessandra Mugnolo Il . Inserito in Vac 'e Press

lorenzin lea

Il ministro della salute Beatrice Lorenzin ha stilato in questi giorni la lista di tutte le nuove attività, servizi e prestazioni che il Servizio sanitario nazionale (Ssn) eroga a tutti i cittadini gratuitamente o con il pagamento di un ticket, indipendentemente dal reddito e dal luogo di residenza, che nell’insieme costituiscono i LEA (livelli essenziali di assistenza).

Uniti nella buona e separati nella cattiva sorte

Scritto da Donato Lettieri & Michele A. Lauletta Il . Inserito in Vac 'e Press

famiglia

Parafrasando l’art. 29 della costituzione si potrebbe dire che la famiglia è una società naturale fondata sul risparmio dei fattori economici e lo scambio di sentimenti. Accade spesso che in ambito familiare si massimizzino le risorse, si socializzino i costi e inesorabilmente si consuma l’unione.

Una cappella della cattedrale nella foresta

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in Vac 'e Press

pompei campania

Per la Regione Campania il 2014 è stato un anno, certamente di proficui ricavi sul fronte turismo, ma comunque al di sotto delle aspettative. Nonostante gli investimenti economici e umani le bellezze campane continuano a perdere contro le bellezze nazionali: e se da un lato abbiamo siti che contano milioni di visitatori all'anno come Pompei, ci sono strutture come la Reggia di Caserta che continuano a perdere, anno dopo anno, posizioni in classifica.

Il problema del caro-tariffe RC Auto

Scritto da Mattia Travaglione Il . Inserito in Vac 'e Press

tariffa italia

Il problema del caro-tariffe RC Auto in Italia dalla prima liberalizzazione del mercato assicurativo (avvenuta nel 1994) ad oggi non ha portato ad un ribasso significativo delle tariffe come sperato, anzi si è verificato un aumento dei costi di oltre il 60%. Paragonare la situazione italiana a quella degli altri paesi europei lascia l'amaro in bocca e rende sempre più evidente e necessaria una riforma del mercato assicurativo.

Quanto fa male il Forum dei giovani: i danni collaterali del nulla

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Vac 'e Press

forum dei giovani

“Elezioni necessarie, i giovani tornino protagonisti della vita politica”, titolano. Eppure non ci sono i soldi, nemmeno i centocinquanta euro occorrenti per stampare le poche schede elettorali da utilizzare: si voterà, a breve, sui fogli A4. “Continuano le schermaglie tra Michele Cascone e Ciro Carolei, i due candidati rispettivamente del centro sinistra e centro destra”, ci dicono rivendicando con forza le spropositate diversità. Ma, a pochi giorni dalle elezioni, mancano ancora le liste ufficiali in appoggio ai candidati.

Quale smart mobility con il nuovo ticket integrato campano?

Scritto da Agostino Nuzzolo Il . Inserito in Vac 'e Press

campania ticbiglietto

Negli ultimi decenni del secolo scorso il modello di mobilità nelle aree urbane e metropolitane, in genere adottato dalle amministrazioni, aveva puntato alla integrazione tra auto individuale e trasporto pubblico (in particolare ferrovia), e tra trasporto pubblico su gomma e trasporto su ferro, mirata soprattutto all’interscambio tra il centro principale dell’Area Metropolitana e la sua area di gravitazione, con l’auto individuale con una quota nei paesi europei compresa tra il 40 ed il 60 %.

La politica del paradosso: l’Europa e le regionali

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Vac 'e Press

elezioni-regionali

La politica del paradosso, si sa, vive di mode e proselitismi gonfi di nulla. Il nuovo “settennato” europeo, 2014-2020, vedrà come principale obiettivo per il nostro bistrattato paese quello più ovvio, scontato e farsesco: spendere ciò che dalla tanto cattiva Europa arriva. Come ha ribadito Delrio, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, per il periodo che va dal 2007 al 2013, l’Italia è riuscita a non spendere tutto. Anzi, abbiamo speso troppo poco, con circa il 62% delle risorse messe a disposizione dall’Europa.