fbpx

Vac 'e Press

Napoli e non solo nell'immediatezza della notizia.

Riflessioni a 360° su quel che succede dentro e fuori i confini nazionali.

Renzi all’antidoping

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Vac 'e Press

Maurorenidop

Forse non tutti, ma qualcuno certamente si. In quelle assemblee interminabili in cui si discute all’infinito dell’indefinibile, dove ci si confronta sulla delicata questione della nascita prematura dell’uovo rispetto alla gallina, qualcuno deve essersi detto che bisogna cambiare, che il vento del rinnovamento deve soffiare più forte lungo la strada che conduce dritti alla vittoria.

“Nu juorno buono”(?).

Scritto da Antonio Bibiano Il . Inserito in Vac 'e Press

Buonocore

Ieri è stata confermata dalla Corte d' assise d' appello di Napoli la condanna all'ergastolo nei confronti di Enrico Perillo, mandante dell'omicidio di Teresa Buonocore, la mamma-coraggio di Portici, brutalmente assassinata a Napoli, la mattina del 20 settembre 2010, poiché, spinta da una proverbiale sete di giustizia, si era costituita parte civile nel processo per pedofilia e violenza su due bambine di 8 anni (fra cui la figlia di Teresa).

L’economia ad una svolta

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in Vac 'e Press

Lettieripadreeconomia

La nostra situazione è seria. Con poche eccezioni, si conferma una situazione stagnante in Italia e nell’intera Europa. Non poco ha inciso la stretta creditizia. Le priorità dell’Italia sono quindi gli investimenti, il lavoro, l’innovazione, la ripresa delle produzioni industriali e del credito produttivo.

Le perversioni dei mass-media

Scritto da Manlio Converti Il . Inserito in Vac 'e Press

ManlioMass

Per essere considerati attendibili dai mass-media oggi si deve essere criminali, come Schiavone, più raramente vittima, meglio se morta o comunque pulp come la ragazzina telematica e malatissima, offesa da stalking perchè favorevole alla sperimentazione animale.

Parco Nazionale del Vesuvio: vera opportunità o carrozzone politico?

Scritto da Francesco Verdosci Il . Inserito in Vac 'e Press

Parco Vesuvio

Il Parco Nazionale del Vesuvio nasce ufficialmente il 5 giugno 1995 e viene istituito allo scopo di tutelare e conservare le specie animali, vegetali, forestali, le singolarità geologiche e le formazioni paleontologiche, le comunità biologiche, i valori scenici e panoramici, i processi naturali, gli equilibri idraulici, idrogeologici ed ecologici, con l'applicazione di metodi di gestione e restauro ambientale idonei a realizzare una totale integrazione tra uomo e ambiente naturale mediante la salvaguardia dei valori antropologici, archeologici, storico-architettonici e delle attività agro-silvo-pastorali e tradizionali delle comunità che vivono alle sue falde e sulle sue dorsali.

Provenzano & Pasolini

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Vac 'e Press

Provenzano e Pasolini

Scrivere di Bernardo Provenzano significa rimettere ordine nella Storia del nostro paese, ridare un colore vivo alle mille sfumature di grigio che caratterizzano cinquant’anni d’Italia. “U tratturi”, “U ragioniere” e “U sbirru” i suoi soprannomi. Sono queste le chiavi d’accesso per decifrare i codici dei rapporti tra Stato e Cosa Nostra; è da queste parole che si deve  partire per cogliere la complessità della figura di Binnu.

Io sto con Schiavone

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in Vac 'e Press

Malafronteschiavone1

C’è una luce diversa, non so come spiegarlo, ma te ne accorgi quasi subito. A volte bastano davvero pochi secondi per renderti conto della caratura della persona che ti sta parlando. Accade per tutti gli uomini di potere, politici, papi, imprenditori. Non c’è bisogno di fare grandi domande, occorre solo drizzare bene le orecchie e sgranare gli occhi. Questa è la differenza tra l’uomo mediocre e l’uomo di spessore, tra il soldato semplice ed il generale. Uomini di profondità diverse.

Caro Matteo, ascoltaci

Scritto da Francesca Scarpato Il . Inserito in Vac 'e Press

mioarticolomariuana

Incredibile ma vero! A puntare finalmente i riflettori nazionali sull’amletica questione “legalizzazione si, legalizzazione no delle droghe leggere” è un insospettabile Gianni Fava, assessore leghista lombardo, che in un tweet di qualche giorno fa auspica una riapertura del dibattito sul tema, dal momento che (parole sue) “il proibizionismo ha fallito”.
Ed è subito polemica!