fbpx

A gamba tesa

I nostri editoriali a commento degli avvenimenti più rilevanti della settimana politica

Cara salute psicologica, per il Sistema Sanitario Nazionale non esisti

Scritto da Fabiola Liguori Il . Inserito in A gamba tesa

salute psicologica

Cara salute psicologica,

vengo io, con questa mia, a dirti che non esisti.

È strano rivolgermi a te in questi termini, ma questa sembrerebbe la conclusione più “ragionevole” di una situazione estremamente delicata, dalle caratteristiche paradossali.

Faccio un passo indietro per descrivere a come sia arrivata a questo epilogo.

La politica al Sud nel dopo Coronavirus

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in A gamba tesa

Coronavirus Napoli

E' in corso un affannoso rincorrersi di provvedimenti politici per superare la fase del contrasto all'infezione del corona virus. E sorgono interrogativi e dubbi sulla legittimità dei provvedimenti assunti dal governo Conte e sulla loro efficacia soprattutto nel Mezzogiorno.

Fase 2: ecco perché potremmo non aver affatto voglia di uscire di casa

Scritto da Matteo Zapelli Il . Inserito in A gamba tesa

Sindrome della capanna

La chiamano la “sindrome della capanna”: le persone che hanno vissuto sotto stress, ma che hanno gestito bene il confinamento, con il tempo per loro stessi, i loro cari e i loro hobby e a cui il ritorno alla normalità genera molto più stress. Abbiamo superato il tanto atteso 4 maggio e si allenta il lockdown anche se, lo ribadiamo, non è un “libera tutti”.

Il 25 aprile tra passato e presente

Scritto da Massimo Calise Il . Inserito in A gamba tesa

172502779 fa87ad74 4ba0 45ac 8a37 96b7cf77a0df

Settantacinque anni orsono, il 25 aprile segnò la fine dell’occupazione nazifascista e di un periodo di guerra cruenta che costò la vita a migliaia di persone. Tanti uomini e donne, tanti giovani impegnati nella Resistenza morirono per conquistare, anche per noi, libertà e democrazia. L’impegno di una minoranza consentì che il sentire di molti divenisse realtà; il loro ricordo, tuttavia, da alcuni anni è abbastanza appannato.

Giulio Tarro: “col caldo tutto tornerà alla normalità”. Contro il Covid 19 “serve una cura più che un vaccino”

Scritto da Gabriele Crispo Il . Inserito in A gamba tesa

GIULIO TARRO

A chi denigra e infanga il suo curriculum risponde: “Lo scorso anno, dopo diverse sollecitazioni, ho scelto di collaborare attraverso la redazione di articoli per il Giornale dei Biologi e la partecipazione a vari convegni, alle attività dell’ONB, Ordine Nazionale dei Biologi. Questa mia scelta non è evidentemente piaciuta a quanti non condividono le scelte dell’ONB in materia di sicurezza dei vaccini e da allora, attraverso i social network, questi signori non hanno perso occasione per infangarmi e diffamarmi, costringendomi così a rivolgermi all’autorità giudiziaria per vedere tutelato il mio buon nome”.

Lettera ai Cinque Stelle a proposito dei fondi del MES

Scritto da Camillo Manna Il . Inserito in A gamba tesa

images

Riceviamo e pubblichiamo il contributo di Camillo Manna, Medico di Medicina Generale e consigliere comunale del Partito Democratico ad Afragola. La Redazione.

Premetto che non sono uno di Voi, non la penso come Voi ma ciò nonostante scrivo proprio a VOI e spiego il perché: alle ultime elezioni Politiche, in cui avete ottenuto il sostegno di oltre un terzo degli Italiani, avete quasi superato il 50% dei suffragi nelle regioni meridionali. Però un conto sono i proclami elettorali ed altro conto, invece, è la responsabilità di governare un Paese, soprattutto quando vive delle differenze strutturali territoriali abnormi.

Le buone notizie: Gli Angeli della sanità napoletana. Alcuni esempi di buona sanità

Scritto da Harry Di Prisco Il . Inserito in A gamba tesa

Ospedale Cardarelli

Angeli e Demoni ci sono sempre stati, ma mentre i secondi ottengono le prime pagine dei giornali, non sempre accade lo stesso per chi lavora, spesso in silenzio, senza sosta in una sanità che procede con il freno tirato. Le notizie dell’assalto alle autoambulanze e della devastazione del pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini sono state diffuse ovunque, quelle dei casi di buona sanità molto meno.

Coronavirus. L’urgenza di una politica industriale vera

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in A gamba tesa

industria coronavirus

È storicamente accertato che i grandi eventi di dimensione planetaria comportano sempre fibrillazioni più o meno profonde nei sistemi sociali, economici e finanziari e negli stessi equilibri geopolitici. Qualche settimana fa lo avevamo paventato sulle pagine di questo giornale, anche se il coronavirus ancora non aveva avuto l’attuale diffusione.

L'insostenibile leggerezza di Matteo Salvini

Scritto da Giovanni Oliviero Il . Inserito in A gamba tesa

salvini

"Scusi, lei è uno spacciatore?" Sembra una battuta estrapolata da uno dei film di Zalone ma purtroppo non lo è. È invece l'infelice uscita di Matteo Salvini, ex vicepremier e Ministro dell'Interno mentre citofona ad una famiglia tunisina di presunti spacciatori nel quartiere Pilastro di Bologna.

Adriana, diritto allo studio, sogni da inseguire ed altre storie Fuori Fuoco

Scritto da Claudia Coppola Il . Inserito in A gamba tesa

adriana palumbo

Aspetto all’ingresso di un bar di Fuorigrotta a due passi dall’università. Mentre penso agli appunti lasciati in biblioteca e all’imminente esame da preparare, quasi non mi accorgo dell’ombrello colorato che viene verso di me. Sopra, un cielo plumbeo carico di nuvole; sotto, Adriana che con un sorriso mi tende la mano.

Adriana Palumbo è come me una studentessa. Oggi però non siamo qui come colleghe, ma in veste di intervistata ed intervistatrice.
Qualche tempo fa, infatti, in redazione è arrivata una mail in cui Adriana cercava una voce che potesse raccontare la sua storia, per dare visibilità a chi, come lei, spesso rimane inascoltato, in quelle che lei definisce “zone grigie” della società.

Craxi vent'anni dopo: statista o malfattore?

Scritto da Giovanni Oliviero Il . Inserito in A gamba tesa

craxi

Il prossimo 19 gennaio saranno vent'anni dalla scomparsa di Bettino Craxi, morto quasi da esule ad Hammamet, in Tunisia. Negli ultimi giorni la sua figura è tornata prepotentemente sulla scena pubblica in vista dell'uscita del film di Gianni Amelio "Hammamet", che ripercorrerà gli ultimi mesi di vita del leader socialista.