fbpx

A gamba tesa

I nostri editoriali a commento degli avvenimenti più rilevanti della settimana politica

Il senso del cambiamento

Scritto da Giulio Del Balzo Il . Inserito in A gamba tesa

Cambia

Una leadership carismatica non è sufficiente per il governo del Paese se alla sua azione non è in grado di accompagnare una leadership culturale. L'approccio top-down (dall'alto verso il basso) che si è diffuso con la nascita degli Stati nazione oggi non basta più: serve anche l'intervento spontaneo dal basso (bottom up) di corpi autonomi che si organizzino per rispondere alle esigenze quotidiane di piccole e grandi comunità.

Verso la Fonderia

Scritto da Stefano Fusco Il . Inserito in A gamba tesa

prova-slide2-1500x430

Che la Fonderia costituisca il crocevia della politica napoletana nell'immediato è ormai cosa assodata, che il percorso di avvicinamento sia pieno di ostacoli è altrettanto vero. L'auspicio invece è che “la tre giorni” di Bagnoli siano l'inizio, non dell’ennesimo dibattito, ma di un programma politico che parta dalle emergenze territoriali per dare una visione nuova con chiare risposte. I presupposti ci sono tutti così come le polemiche di chi vede invece in questa manifestazione null’altro che la riproposizione di vecchie contrapposizioni nominalistiche e di nuovi protagonismi.

Attività illecite? Meglio contabilizzarle che combatterle. Quando un avverbio, indipendentemente, cambia l’economia e la società

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il . Inserito in A gamba tesa

pil

Nel 2014 gli Stati membri dell’Unione Europea apporteranno cambiamenti importanti nei metodi di contabilità nazionale per la definizione del Prodotto interno lordo (Pil) e del Reddito nazionale lordo. Non si tratta di un’opzione ma dell’attuazione di una direttiva dell’Onu. Gli Usa l’hanno adottata nel 2013. Adesso tocca all’Europa.

Quale futuro per la regione Campania

Scritto da Antonella Ciaramella Il . Inserito in A gamba tesa

futuro Campania

Nessun interrogativo prescinde da chi se lo pone, e dal momento in cui se lo pone. Se l’interrogativo è quello del titolo e a pormelo fossi io, non potrei non considerare l’estremo pudore che provo di fronte al concetto di verità e alla consapevolezza che nessuno può annoverare a sé e solo a sé la soluzione o la ricetta per il “futuro migliore” che attendiamo da quando ne abbiamo memoria.

Caro PD Napoli, siamo fuori dal tunnel?

Scritto da Francesca Scarpato Il . Inserito in A gamba tesa

Pd partito democratico Francesca Scarpato

A chi in questi anni è arrivato a chiedermi (riferendosi al mio impegno politico): "Ma tu perché lo fai?" Ho risposto sempre allo stesso modo: "hai presente perché un prete fa il prete?" Perché vedete alla fine è di questo che si tratta, di una "vocazione" e di cosa sei disposto a sacrificare per essa. E credetemi quando vi dico che i sacrifici richiesti sono davvero tanti, in termini di tempo, soldi, fantasia.

Le istituzioni a Napoli si frammentano. Ma l'economia non ne soffre

Scritto da Mariano D'Antonio Il . Inserito in A gamba tesa

napoli economia

Attraversiamo a Napoli un momento di frammentazione delle istituzioni fino alla loro paralisi. Il fenomeno colpisce sia le istituzioni rappresentative, quelle elette da tutti i cittadini come il Comune e la Regione, sia le cosiddette istituzioni intermedie, quelle che associano gruppi d'interesse come possono essere i sindacati dei lavoratori dipendenti.

Avanti M5S in Europa, ma random

Scritto da Mauro Malafronte Il . Inserito in A gamba tesa

grill

Beppe aveva deciso. Era già tutto fatto, con tanto di accordo pre-matrimoniale. Così, giusto per la solita ratifica, è stato indetto notte tempo un mini referendum sulla piattaforma on line. Bisogna cambiare gruppo nel Parlamento europeo: da Farage a Guy Verhofstadt, dai fautori della Brexit ai fautori del Fiscal Compact, dall’EFDD all’ALDE.

Arrivederci 2016, avanti 2017!

Scritto da Angela Pascale Il . Inserito in A gamba tesa

690 oak 3d 2017 half 2016

Tentare di raccontare Napoli non è semplice, cercare di farlo, poi, in maniera propositiva, analitica, senza tralasciarne la passione, immancabile, per chi come noi non solo viene dal Sud, ma sente questa terra come parte di se diventa ancora più complesso, difficile, e per questo terribilmente attraente e interessante.

Caro Renzi, ci abbiamo provato

Scritto da Berardo Impegno Il . Inserito in A gamba tesa

renzi 40

Caro Renzi,

Tu più di tutti hai messo intelligenza e cuore in questa dura lotta per rendere l'Italia più moderna, più competitiva in Europa e nel mondo, più capace di rispondere velocemente alle sfide del nostro tempo. Purtroppo, ancora una volta, il riformismo non riesce ad essere maggioritario nel nostro paese.

Intervista a Silvestro Scotti, nuovo segretario nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale

Scritto da Angela Pascale Il . Inserito in A gamba tesa

scotti medico

Silvestro Scotti, napoletano, medico di medicina generale dell'Asl NA 1, e Presidente dell'Ordine dei Medici e Chirurghi della Provincia di Napoli, da qualche giorno eletto segretario nazionale della FIMMG. Lo raggiungiamo di ritorno da un incontro ministeriale sui nuovi LEA (livelli essenziali di assistenza).

Il Mezzogiorno nei processi di divergenza europea

Scritto da Riccardo Realfonzo Il . Inserito in A gamba tesa

mezzogiorno europa svimez

Una rondine non fa primavera. E così per il Mezzogiorno il timido risultato positivo del 2015 non ha innescato alcun meccanismo di convergenza con il Centro-Nord e tanto meno lo ha messo al passo con i Paesi dell’Est Europa. Insomma, nel 2016 il ritardo rispetto ai ritmi di crescita dell’uno e degli altri continuerà a crescere.

"Abile comunicatore, il sindaco non pensa al bene di Napoli": intervista a Valeria Valente

Scritto da Giuseppe Pedersoli Il . Inserito in A gamba tesa

Pedersoli Valente

Decisa, determinata e perfettamente a conoscenza dei problemi di Napoli. Valeria Valente, deputata alla Camera e già candidata a sindaco, si mostra profondamente "sul pezzo" per quanto riguarda i problemi della sua città, anche se ha perso la sfida con Luigi De Magistris, a cui contesta una serie di comportamenti.