fbpx

Teatro

Dalle vecchie glorie alle nuove stelle, passando in rassegna cartelloni, iniziative, anteprime. Per "vivere sul serio quello che gli altri, nella vita, recitano male" (Eduardo De Filippo)

Concerti in Streaming dal Teatro San Carlo

Scritto da Anna Laura Zamprotta Il . Inserito in Teatro

204544276 1322cec8 dd43 4555 b2af 648066c8affe

Con l’entrata in vigore dell’ultimo DPCM è stata disposta la chiusura dei teatri ma questo non ha impedito, attraverso gli strumenti tecnologici, la trasmissione degli spettacoli nelle case dei numerosi spettatori. Il Teatro San Carlo di Napoli non si piega alla pandemia e con l’aiuto della sua orchestra è riuscito ad organizzare una serie di concerti.

Vana Imago e 60 secondi in versi!

Scritto da Maddalena Maria Sorbino Il . Inserito in Teatro

82211035 2424020221146840 2731823066836369408 n

La compagnia Vana Imago nasce da un’idea di Salvatore Orga, il quale, dal 2013 coltiva la propria passione per il teatro e nell’anno 2016, debutta al teatro Piccolo.
Successivamente, Salvatore in sette anni mette su una compagnia tutta sua che pian piano inizia a farsi conoscere. Li caratterizza il fatto che puntano al sociale, alla beneficenza, e si battono per tematiche importanti, come abbattere i pregiudizi che ruotano intorno alle persone con disabilità.

Lo Schiaccianoci: meraviglia al San Carlo

Scritto da Maddalena Maria Sorbino Il . Inserito in Teatro

schiaccianoci san carlo napoli

Al Teatro di San Carlo di Napoli dal 21 dicembre 2019 al 5 gennaio 2020 va in scena una delle fiabe più belle di tutti i tempi: il grande balletto di Pëtr Il’ič Čajkovskij “Lo Schiaccianoci”, tratto dal racconto di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann “Lo Schiaccianoci e il re dei topi” che da anni emoziona ancora di più il pubblico del San Carlo durante le feste natalizie e che narra la storia di Clara e dello schiaccianoci, che diventerà il suo principe, si snoda in un’atmosfera assolutamente magica e fiabesca, dove tutto può succedere.

“MalaMente”, ad Aversa va in scena la follia

Scritto da Clara Letizia Riccio Il . Inserito in Teatro

collettivo malaterra

“La follia è una delle cose più sacre che esistono sulla terra. È un percorso di dolore purificatore, una sofferenza come quintessenza della logica. La follia deve esistere per se stessa, perché i folli vogliono che esista. Noi la chiamiamo follia, altri la definiscono malattia.”

(Alda Merini)

Torna a teatro “Le braci” di Sándor Márai, con Renato Carpentieri protagonista

Scritto da Roberto Calise Il . Inserito in Teatro

2019.10.24 Torna a teatro Le braci di Sandor Marai con Renato Carpentieri protagonista 2

Un uomo, ormai anziano, torna nella sua terra natia, ed incontra il suo migliore amico. Faccia a faccia, cominciano a ripercorrere gli anni della gioventù, dell’amore, della guerra, con un segreto che, come un’ombra, si allunga su entrambi. E’ questa, in estrema sintesi, la trama de “Le braci”, capolavoro dello scrittore ungherese Sándor Márai, che, adattato per il teatro da Fulvio Calise e con la regia di Laura Angiulli, segna il ritorno sulle scene di Renato Carpentieri, coadiuvato da Stefano Jotti, che, dopo l’esordio dello scorso anno, torna in scena da mercoledì 23 a domenica 27 ottobre 2019 al Teatro Nuovo, in via Montecalvario 16, nel cuore dei Quartieri Spagnoli di Napoli.