fbpx

Il Coronavirus e l’urgenza di una riforma della finanza

Scritto da Mario Lettieri e Paolo Raimondi Il .

markus spiske 5gGcn2PRrtc unsplash

In un momento in cui la pandemia da coronavirus impone delle riorganizzazioni e dei limiti di comportamento al singolo cittadino e alle istituzioni politiche, sociali ed economiche dei vari Paesi, è grave e inaccettabile che la finanza si comporti in modo irresponsabile. Proprio come ha sempre fatto sia prima che dopo la grande crisi del 2008.

Nell’occhio del ciclone

Scritto da Luca Murolo Il .

coronavirus 012

La pandemia da COVID-19 ha oramai coinvolto l’intero pianeta. C’è chi la paragona ad una guerra mondiale, e non gli si può dar torto, perché l’atmosfera è talmente cupa da evocare tempi di guerra. Una guerra difficile, contro un nemico invisibile, ma non per questo meno letale.

CORONAVIRUS, parente della Sars è il nuovo virus da sconfiggere. Le grandi epidemie e pandemie. ATTENZIONE ALL'ESTATE.

Scritto da Gabriele Crispo Il .

PANDEMIE

Epidemie e Pandemie: virus e batteri una guerra che dura da sempre. Clima e inquinamento: cambiano l’ecosistema e il comportamento dei virus e dei batteri. Non solo Covid-19: il mondo ha conosciuto già la Sars, l’Asiatica, la Peste, il Tifo e il Vaiolo. Il Tifo è stato il responsabile della sconfitta di Napoleone in Russia, mentre il Vaiolo sterminò famiglie di re e imperatori.

Pompei (terza parte)

Scritto da Antonio Capotosto Il .

A Pompei

La documentazione più viva e completa offerta da Pompei si riferisce alle case private e alle ville suburbane, attraverso le quali è possibile studiare l'abitazione degli antichi in tutte le sue forme e nel suo naturale processo di evoluzione dal tipo della casa italica dei sec. IV-III a.C. fino a quello della casa romana della metà del sec. I d.C.

Coronavirus: Il Teatro San Carlo nelle case di tutti

Scritto da Maddalena Maria Sorbino Il .

xteatro san carlo napoli.jpg.pagespeed.ic.ewn1Kh0eHS

Durante questo periodo così particolare, il Teatro San Carlo è stato costretto anch’esso a chiudere i battenti al suo affezionato pubblico. Pochi giorni fa, però, ci è giunta una bella notizia, spiraglio di luce per gli amanti dell’opera: il Teatro ha (ri)aperto il sipario, questa volta però, direttamente nelle nostre case, lanciando una splendida iniziativa.

“La Danza dei Veleni – il Ritorno di Blanca”, di Patrizia Rinaldi.

Scritto da Francesco Verdosci Il .

patrizia rinaldi

Un ritorno decisamente attesissimo quello della nuova avventura dell’investigatrice ipovedente Blanca Occhiuzzi ovvero l’inconsueta quanto meravigliosa protagonista di una saga dal successo inarrestabile che, con questo racconto, giunge al suo quarto capitolo dopo l’omonimo “Blanca”, “Tre, Numero Imperfetto” e “Rosso Caldo”. Tutti editi per la Edizioni E/O ed ovviamente partoriti dalla immaginifica inventiva della scrittrice e filosofa partenopea Patrizia Rinaldi.

Tutti a casa: attenti alla depressione

Scritto da Luca Murolo Il .

depressione 690x362

Oramai siamo in piena crisi. L’emergenza si sente, reale. Non è una semplice notizia in televisione, ma qualcosa di solido, palpabile e concreta. E siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo, che nel maggiore dei casi non è difficile: si tratta semplicemente di restare tappati in casa, ed uscire solo per motivi veramente importanti.

Cholismo e corona virus

Scritto da Giovanni Oliviero Il .

cholo

Mercoledì 11 marzo. Anfield, Liverpool. Ottavi di ritorno di Champions: da una parte, il Liverpool campione d'Europa in carica costretto a ribaltare il risultato dall'altra, l'Atletico Madrid del Cholo Simeone.

Andrà tutto bene, siamo italiani

Scritto da Giuseppe Porcaro Il .

IMG 20200316 WA0038

Dal 10 Marzo l'Italia intera è in quarantena. Su tutto il territorio nazionale sono applicate restrizioni di movimento - con l'imposizione di spostarsi solo per casi di prima necessità come fare spese mediche e alimentari - e di tipo economico - con la chiusura di tutti gli esercizi commerciali esclusi quelli che forniscono tali servizi essenziali e le imprese che assicurano condizioni di sicurezza adeguate alla crisi sanitaria, quindi minimo un metro di distanza tra le persone.