fbpx

Patrimoni Mediterranei e cittadinanza: distruzione – ricostruzione, conservazione delle memorie e partecipazione cittadina

Scritto da Rita Felerico Il .

peripli 1

Nei decennali dell’Associazione Peripli – Culture Società Euromediterranee “ e della “ Assemblea dei Cittadini del Mediterraneosi è svolto a Napoli il 4 e 5 ottobre nella Sala del Capitolo presso il complesso monumentale di San Domenico Maggiore un convegno internazionale che ha visto la partecipazione di autorità e studiosi italiani e stranieri provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo: Algeri |Il Cairo|Larissa|Marsiglia|Nablus|Nizza|Parigi| Rabat |Sarajevo|Siria|Tirana| Tunisi|Valencia. Il convegno è la tappa finale di un lungo lavoro coltivato negli anni, nei quali il confronto con le diverse realtà sociali /lavorative cittadine è alla base di un dialogo senza pregiudizi, che vede in prospettiva la possibilità di un futuro meno conflittuale, più umano e ricco.

GEVI Napoli, esordio amaro: Latina vince 80-85

Scritto da Andrea Esposito Il .

Palabarbuto Gevi Napoli

I partenopei dopo un’estate piena di sogni e aspettative, dopo un precampionato fatto da più ombre che luci finalmente hanno rotto il ghiaccio tra le mura amiche del PalaBarbuto. Partita vissuta a ritmi alterni, alla fine gli ospiti riescono a rimanere più lucidi nei momenti finali e portano a casa i 2 punti.

“Mare Nostrum”: è Napoli la prima tappa del tour itinerante

Scritto da Felicia Trinchese Il .

Mare Nostrum

Lo scorso 5 ottobre si è tenuta a Castel dell’Ovo di Napoli l’inaugurazione dell’esposizione “Mare Nostrum”, mostra internazionale di arte contemporanea promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, dall’Associazione Culturale “Arteuropa” di Avellino presieduta da Enzo Angiuoni, con la collaborazione dell’artista Luciana Mascia, vicepresidente UCAI sez. di Napoli.

Campania segreta: Il castello di Matinale

Scritto da Luca Murolo Il .

WhatsApp Image 2019 10 13 at 10.09.15 PM 1

Il Castello di Matinale sorge su di una collina sovrastante Cancello, frazione di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. Costruito nella prima metà del XIII secolo da Tommaso II d’Aquino, marito di Margherita di Svevia, figlia illegittima di Federico II di, fu eretto prima delle nozze, avvenute nel 1247, per controllare tutta la vallata di Suessola, che la sposa aveva ricevuto in dote.

Storia del nome di Bacoli, ipotesi tra mito e leggenda

Scritto da Maddalena Maria Sorbino Il .

antico stemmma di bacoli

La storia di Bacoli, comune campano situato a 23 km a sud della città metropolitana di Napoli, si avvolge di mito e leggenda e così anche la storia del suo nome. La città è sempre stata meta molto ambita, tant’è che in età augustea (anche se la sua fama risale a molto tempo prima) la città fu eletta come avamposto militare, amministrativo e capitale elettiva della politica, della cultura e della mondanità, insieme alla vicina Baiae.

Dalla Sanità a Gomorra al Red Carpet di Venezia 2019: “Il Sindaco” di Eduardo De Filippo riveduto da Mario Martone.

Scritto da Francesco Verdosci Il .

il sindaco del rione sanità protagonisti 1

Incisiva, vibrante, emozionante, uno sferzante colpo allo stomaco ed all’anima come oramai sempre più raramente accade nel panorama del cinema italiano contemporaneo. Questo è in sintesi “Il Sindaco del Rione Sanità” di Eduardo De Filippo riveduto nella versione, prima teatrale e poi quest’anno anche cinematografica, realizzata da un grandissimo Mario Martone, regista partenopeo in stato di grazia, ed applauditissima all’appena trascorsa Mostra del Cinema di Venezia 2019.

Out of order da We Space

Scritto da Luca Murolo Il .

WhatsApp Image 2019 10 09 at 11.11.20 PM 6

I lettori di Qualcosa di Napoli già conoscono “We Space”; per chi non dovesse saperlo, è la galleria più “newyorkese” di Napoli. In una traversa di via de’ mille, sottostante il negozio “Emporio di Parma”, Willy Santangelo, imprenditore e stilista di calzature, ha allestito uno degli spazi più interessanti ed alternativi della città, dedicato all’arte. Che si tratti di pittura, scrittura o musica, l’istrionico Willy non esita a mettersi in gioco organizzando eventi, con cadenza oramai settimanale, basta che solletichino la sua poliedrica fantasia.

I vestiti dell'Alta Società napoletana negli anni '50 del XIX Secolo (prima parte)

Scritto da Antonio Capotosto Il .

Come vestiva 1

Nonostante gli epigrammi e le caricature, la crinolina regnò sovrana sul costume dell'alta società napoletana negli anni cinquanta del XIX secolo. I giornalisti, i poeti dialettali, i comici non la lasciavano in pace; ma essa trionfò dei suoi oppositori. Le evoluzioni della moda erano allora più lente, e solo le signore di ricco casato le seguivano nei loro capricci.

Il Nobel per la Medicina 2019 è di ampio respiro

Scritto da Rodolfo Buccico Il .

nobel medicina 2019

“L’Assemblea del Nobel al Karolinska Institutet ha deciso di assegnare il Premio Nobel 2019 per la Fisiologia o la Medicina a William G. Kaelin Jr, Sir Peter J. Ratcliffe e Gregg L. Semenza per le loro scoperte su come le cellule percepiscono e si adattano alla disponibilità di ossigeno”.

“De Umbris Idearum”, esposizione di Alessandro Sciaraffa presso la Chiesa di San Severo al Pendino

Scritto da Felicia Trinchese Il .

De Umbris Idearum

Presso la Chiesa di San Severo al Pendino, in via Duomo, è stata inaugurata lo scorso 5 ottobre la mostra personale, concepita appositamente per questa occasione, dell’artista torinese Alessandro Sciaraffa dal titolo “De Umbris Idearum”, a cura di Marina Guida e visitabile fino al prossimo 28 ottobre. L’esposizione, che prendere a prestito il titolo da un’opera del filosofo nolano Giordano Bruno, è promossa dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli ed è organizzata dalla Galleria Giorgio Persano di Torino.