Ritorni, attese e… sorprese!

Scritto da Emanuele Russo Il . Inserito in Il Pallonetto

ounas

L’8 dicembre è andata in scena, allo Stadio San Paolo di Napoli, la partita tra Napoli e Frosinone valida per il campionato di Serie A Tim.

Non è stata una partita fondamentale per il cammino del Napoli nella competizione, ma lo è stata per altri motivi: l’esordio di Alex Meret e Amin Younes, e il ritorno in campo del tanto atteso Faouzi Ghoulam.

Ritorni e attese per Carlo Ancelotti, che reputa importante ogni singolo giocatore a sua disposizione. Notizia ancor più significativa per il tecnico del Napoli, è quella relativa alle prestazioni: Meret mai messo in difficoltà dato il grande lavoro della linea difensiva partenopea, Ghoulam, anche se non al meglio fisicamente, ha dato dimostrazione delle sue grandi qualità tecniche e della sua forza fisica sulla corsia di sinistra, fornendo ben due assist a Milik che ha siglato una doppietta, chiudendo la partita sul 4-0.

Altra nota positiva è quella riguardante l’esordio di Amin Younes, un vero e proprio calvario quello del tedesco che, dopo diversi infortuni, è finalmente riuscito a scendere in campo. Younes è subentrato al 73’ minuto al posto di uno straripante Adam Ounas.

La vera sorpresa di questa partita è proprio l’attaccante algerino, che ha regalato giocate di alta classe ai propri tifosi. Tecnica sopraffina, assist a mandare in porta i compagni per poi concludere con un gol strepitoso.

“Nuovi” giocatori che quindi avranno impensierito Carlo Ancelotti sulle scelte future di formazione, creando ipotetici ballottaggi dando così più alternative convincenti al mister.

Un Napoli sempre più vincente partita dopo partita, con il tempo che regala: ritorni, attese e sorprese.

Tags: Napoli

Banner AIRC